TENUTE LU SPADA

Chi siamo

La nostra storia

Tenute Lu Spada nasce nel 2015 dall’idea di un gruppo di amici con un sogno comune: contribuire a valorizzare il territorio di Brindisi per restituire alla città la sua originaria vocazione vitivinicola.

In pochi anni l’azienda ha reso produttivi 20 ettari di terreni da sempre vocati alla viticoltura.

Ha ristrutturato un’antica masseria circondata oggi dai vigneti, trasformandola in un’accogliente sala degustazione, punto vendita e sede dei propri uffici.

Ci impegniamo a produrre vini pregiati che arricchiscono il gusto e l'anima.

VITIGNI

Tra i vecchi vigneti ad alberello e i nuovi impianti a cordone speronato prevalgono i vitigni autoctoni del Salento, capaci di dare vini dall’identità inconfondibile e di portare avanti al meglio la nostra idea di un nuovo futuro per Brindisi. Alleviamo Negroamaro, Susumaniello, Malvasia Nera di Brindisi, Primitivo, Minutolo e Vermentino.

VINI

La conduzione in biologico dei vigneti, la composizione calcarea e argillosa dei terreni, le particolari condizioni atmosferiche, la vicinanza al mare al lago del Cillarese. È mettendo insieme tutti questi elementi che otteniamo uve di alta qualità con cui produciamo vini eleganti, ricchi di profumi, corposi, contemporanei, che raccontano il territorio da cui nascono.

Il nostro team

Amministratore e Fondatore

Carmine Dipietrangelo

Dopo una lunga esperienza politica ed amministrativa, assieme a Vittorio Bruno Stamerra e ad altri soci ha deciso di intraprendere l’attività vitivinicola con l’intento di recuperare l’antica tradizione del territorio e valorizzare i suoi vitigni autoctoni. Conduce con passione il lavoro dell’azienda con l’obiettivo di avvicinare sempre di più le nuove generazioni alla filiera produttiva vitivinicola.

Conduzione Enologica

Giuseppe Pizzolante Leuzzi

Enologo Salentino noto per la sua competenza ed esperienza, è un grande conoscitore del settore vitivinicolo del territorio e delle tante complessità e potenzialità. Sua la conduzione enologica, firma i vini di Tenute Lu Spada con stile, tradizione e passione.

Agronomo

Emanuele Demilito

Di Mesagne, laurea all’Università di Bologna in Scienze e tecnologie agrarie, Master sulle pratiche di agricoltura sostenibile da implementare proprio qui sulla costa Adriatico-Ionica ed un secondo Master in olivicoltura. Ha lavorato per molteplici aziende ed enti pubblici in tutta Italia. Nel 2016 si unisce al team di Tenute Lu Spada fornendo consulenza nutrizionale e fitosanitaria delle superfici vitate.

Responsabile Marketing e Commerciale

Giorgia Brandi

Di Brindisi, laurea a Bologna, master in Business Management e Marketing all’Università della California, ha lavorato per una multinazionale americana in Irlanda prima di rientrare nella sua città dove nel 2019 incontra il progetto di Tenute Lu Spada.

La nostra struttura

In prossimità dell’oasi del Cillarese e del parco naturale che la circonda, a due chilometri dal mare adriatico e tra i vecchi e i nuovi vigneti aziendali, sorge il complesso produttivo di Tenute Lu Spada.
È stato progettato ed è già in fase di realizzazione per essere orientato alla ecosostenibilità e alla filiera corta di vitivinicoltura biologica.
Sono previsti più edifici, alcuni già realizzati, che costituiscono uno spazio che da vita alla cosiddetta “corte”, intesa come luogo di incontro delle diverse fasi delle attività aziendali.
L’edificio principale, di nuova costruzione, è quello destinato alla produzione vinicola, è la cantina vera e propria la cui struttura architettonica si rifà ai vecchi stabilimenti enologici di cui la città di Brindisi era ricca. Contigua alla cantina è prevista una barricaia dove saranno affinati ed invecchiati i vini aziendali.
Sul fronte principale, lungo la strada comunale 14 che corre a sud del parco e che attraversa i vigneti aziendali, è stato recuperato un vecchio stabile per la promozione e la degustazione dei vini dell’azienda.
Attorno a questa struttura è stato realizzato un frutteto di varietà autoctone del territorio e una piccola corte fatta di alberi di arance e limoni(che ha ricostruito il vecchio “marancito”). Dal terrazzo di questo stabile è possibile godere della vista sull’invaso, sui vigneti e sul frutteto.
Un altro vecchio manufatto rurale, anche questo preesistente, è adibito a punto vendita dei prodotti aziendali e ad uffici e chiude la corte interna attorno alla quale vive l’intero complesso.
L’intera struttura con i vigneti, l’uliveto e il frutteto e la consolidata esperienza aziendale di orto sociale e solidale sono messe a disposizione per gli eventi aziendali e per attività turistiche, enoturistiche di carattere esperienziale rivolte a bambini, giovani e adulti.