Riconoscimento internazionale al nostro Susumaniello

philonianum-susumaniello

Philonianum, il susumaniello Biologico 2019, ha ottenuto la medaglia d’argento al concorso internazionale di Lyon svoltosi nei giorni scorsi.

L’ edizione 2021 del “Concours International de Lyon” ha esaminato 9261 campioni provenienti da 43 paesi. Sono stati degustati e valutati  7237 campioni di vino, 1632 campioni di birra e 392 campioni di liquore.

I degustatori del concorso hanno riconosciuto Philonianum “come uno dei migliori della sua categoria (rossi igt) e la medaglia conferma la qualità del prodotto e la cura con cui è stato elaborato”.

Un risultato che premia il nostro lavoro e il nostro impegno e conferma il valore della vitivinicoltura di Brindisi.

Il susumaniello fa parte dei vitigni autoctoni come il negroamaro e la malvasia nera che nel tempo si sono sviluppati  sul territorio brindisino e ne rappresentano le caratteristiche proprie di terreni naturalmente vocati alla viticoltura.

philonianum

La scelta di valorizzare il territorio e la sua storica vocazione vitivinicola, assieme alla coltivazione biologica dei suoi vigneti, ha dettato l’impegno e il progetto della nostra azienda sin dalla sua recente nascita.

Caratteristiche del susumaniello

Il susumaniello è un vitigno presente in alcune aree della Puglia ma ha avuto a Brindisi la possibilità di esprimere al meglio le proprie qualità e caratteristiche grazie alla composizione e alla struttura dei terreni, alla loro esposizione al sole e ad un clima di mare come quello di questa parte dell’Adriatico. Nel passato era utilizzato per arricchire altre varietà di uve, come il negroamaro.

Grazie alla lungimiranza e alla intraprendenza di vecchi e nuovi vitivinicoltori il susumaniello è stato recuperato e valorizzato facendone un vino di grande interesse.

Il vino di susumaniello di Brindisi si presenta di colore intenso, con schiuma rossa, ricco dì acidità totale, asciutto, di eleganza semplice e dal gusto austero.

Tenute lu Spada ha scelto di incamminarsi su questa strada per arricchire la produzione dei suoi vini mettendo a dimora vigne di susumaniello e coltivandole con pratiche biologiche.

La medaglia d’argento riconosciuta al nostro Susumaniello dal concorso internazionale di Lyon  premia questa scelta aziendale e valorizza il territorio di Brindisi.